" gli occhi di chi ha esplorato i grigi abissi della malinconia,della

depressione,dell'anoressia e della bulimia sapranno vedere e godere di tutti i

colori del mondo "



Scrivere è un modo di parlare senza essere interrotti.



sabato 14 maggio 2011

Mrs cold




" Hey baby, Mrs. Cold
Acting so tough,
Oh can I get it
Oh can I see
You were fronting because
You knew you’d find yourself vulnerable around me "








Inizio questo post con questa canzone dei kings of convenience,che mi fa impazzire. Buon pomeriggio a tutte,come state?
Anche oggi una giornata splendida,avete qualche programma per oggi? è sabato. Che palle. Sabato vuol dire uscire,uscire con tutti gli altri e il mio problema nelle relazioni sociali lo avrete ben compreso. Mangerò qualcosa come sempre a casa prima di uscire,per poi sobirmi gli sguardi delle mie amiche e le loro parole non dette. Quando oggi all'uscita da scuola stavo andando in palestra le mie amiche mi hanno guardata come per dire   " sei un idiota,non hai capito niente,non cambierai mai"
Ecco appunto,chi vuole cambiare? questa è la mia vita,la MIA vita e loro non ci hanno mai capito una cazzo d'altronde. Pensano di salvarmi? ma salvarmi da cosa? da me stessa? no nessuno può. Io convivo ormai con un nemico che sta dentro di me,che vive nella mia mente,che si nutre dei miei battiti,del mio sangue , della mia fatica. Il mostro è dentro di me,il mostro sono io. Nessuno potrà salvarmi se non quando io lo vorrò. Ed ecco il problema,io non voglio. Non voglio perchè per quanto può far male io non saprei immaginare un'altra vita al di fuori di questa. Il solo pensiero di vivere una vita come tutti gli altri mi da la nausea,mi sembra una vita così superficiale. Io mi indentifico con la mia malattia,mi identifico con l'anoressia,e anche se non se ne accorgono lo fanno anche gli altri. Inconsapevolmente,non mi vedono come una malata che può guarire dal sintomo,non mi vedono affetta da anoressia nervosa,mi identificano,siamo una cosa sola,siamo la stessa cosa. Se Agnese ha freddo è perchè non mangia,se Agnese è nervosa è perchè non mangia, se Agnese oggi non ha fame è perchè è malata,se Agnese ha mal di testa è perchè non mangia,se Agnese fa questo,se Agnese fa quell'altro è solo perchè è malata. Sanno darsi solo questa spiegazione,non scavano più a fondo perchè costa loro troppa fatica. Mi rinfacciano la mia malattia credendo sia la causa di tutto e non capiscono che è solo una conseguenza.

Voglio bene alle mie amiche,ai miei amici,al mio ragazzo e ai miei genitori e apprezzo il loro tentativo di aiutarmi per quanto vano ma odio la loro presunzione, la convinzione di saperne più di me é chiaro che senza le mie migliori amiche mi sentirei ancora più persa, ma mi fanno male i loro sguardi e le loro parole. Vorrei tanto potessero capire.






D.A di oggi
colazione: caffè,1 galletta
pranzo: 1 pacchetto di chraekers
-palestra ( 350 kcal bruciate)-
spuntino: yogurt magro,porzione biscotti magri senza zucchero
cena: fagiolini sconditi,broccoli lessi sconditi,1 uovo sodo(solo albume),2kiwi

 Un forte abbraccio a tutte,buon fine settimana.
A.

3 commenti:

  1. Tesoro, forza e coraggio!
    Stai andando benissimo, sai? <3

    RispondiElimina
  2. il mostro siamo noi, perché noi siamo la perfezione. E la perfezione fa paura. C'è qualcosa di mostruosamente bello e potente, nella perfezione. Nemmeno io voglio essere salvata. Stay strong, stai andando benissimo! baci

    RispondiElimina
  3. Non sei tu il mostro. Ma questa situazione che pesa più di quanto crediamo pesiamo noi. Noi buttarti a terra e non permettere che quelle parole lo faccino, quegli sguardi, tu sei forte, tu combatti quel mostro, ogni giorno, rialzandoti, con noi. Un abbraccio.

    RispondiElimina