" gli occhi di chi ha esplorato i grigi abissi della malinconia,della

depressione,dell'anoressia e della bulimia sapranno vedere e godere di tutti i

colori del mondo "



Scrivere è un modo di parlare senza essere interrotti.



giovedì 12 luglio 2012

Caldo e stanchezza.

Bene, il buon umore e l'ottimismo post-esami è già finito.
Fa caldo,davvero troppo e io mi sento stremata. Sento di non avere le forze e le energie..la mattina non riesco ad alzarmi dal letto e a mare mi sento male per l'afa e il sole. Ma evito sempre di non dare nell'occhio, di mostrarmi felice e sorridente, piena di energia. Questa maschera mi pesa ancora di più della stanchezza.
Sono giorni che non faccio altro che litigare con il mio ragazzo..e il bello è che tra qualche giorno dovremmo anche partire insieme, soli io e lui. Una settimana in una città di mare, per rilassarci e stare insieme prima della sua partenza per 'università, questo era il programma. Tutto prenotato e tutto pagato. Eppure sinceramente, non so se ci andremo.
è un periodo nero per noi.
Ieri siamo andati a casa sua a mare, ci siamo fatti il bagno e poi siamo saliti a casa. Pensavo che saremmo scesi a pranzo al bar, così come sempre lui avrebbe mangiato la valle e io mi sarei presa una macedonia o il mio solito ghiacciolo al limone ( praticamente acqua). Invece no. Esce una busta ed esordisce dicendo " Amore ho portato il pranzo, che mia mamma sta mattina ha cucinato. " 
Volevo morire, e credo che la mia faccia dicesse tutto. Mi è venuta la pelle d'oca e mi stavo mettendo a piangere. Mi sono sentita una merda, perchè sapevo benissimo che non avrei mai mangiato una mollica di quello che aveva portato, non ce l'avrei mai fatta. Sapevo che avrei dovuto rifiutare e sapevo che gli avrei spezzato il cuore. Così la rabbia ( che in realtà era verso me stessa) si è sfogata verso di lui. Lui lo sa, sa benissimo in che situazione sono, stiamo insieme da tanto ma tanto tempo, e io soffro di anoressia nervosa da due anni ormai..lo so che l'ha fatto per me, per provare a farmi mangiare qualcosa..ma perchè deve mettermi in difficoltà?!
Così gli ho detto che avrei preso un ghiacciolo al chiosco sotto, e lui si è incazzato. 
" ma non puoi nemmeno assaggiarlo, solo un pò ma che c'è  di male?"
"nono grazie"
" ma nemmeno un cucchiaino di gelato? ti prego dai, fallo per me"
"no"
..........sono scesa sotto al chiosco,con le lacrime gli occhi e lui che mi urlava contro praticamente. Odio questa malattia, questa fissazione di merda e odio me stessa perchè le permetto di fare ciò che vuole della mia vita.
Mentre fumavo una sigaretta pensavo a quanto sarebbe bello poter essere normale. Poter mangiare tranquillamente a mare con il mio ragazzo, prenderci il gelato coricati a letto e fare l'amore. Questa sarebbe la felicità.
Ma rovino sempre tutto in un modo o nell'altro. Infatti poi il mio nervosismo ci ha portato a discutere tutto il giorno, e ancora non ci siamo sentiti.
che amarezza.


E intanto oggi giorno 122, e a me non rimane che il vuoto tra le dita.
Vi stringo forte.
A.

8 commenti:

  1. Questo post parla da sé, queste parole sono la verità: "Mentre fumavo una sigaretta pensavo a quanto sarebbe bello poter essere normale. Poter mangiare tranquillamente a mare con il mio ragazzo, prenderci il gelato coricati a letto e fare l'amore. Questa sarebbe la felicità."
    E chi ti dice che tutto questo non sia possibile? Fai inversione e mira a stare bene, non a perdere peso, perché lo sai.. lo sai.. Non è il peso che non va. E' qualcosa di più profondo che da solo non può emergere. Ma non saranno di certo i 45kg o i 40 kg o i 38 k a farti stare bene. Lo sa questo no? Non voglio fare la moralista, ma la felicità non sta in un numero, sta in quello che hai scritto tu, in quelle parole che ho citato. Non rinunciare alla vacanza con lui, perché essendo un periodo nero potrebbe anche darsi che le vacanze in un posto diverso, da soli, possano migliorare il vostro rapporto.
    Ti abbraccio
    Snotra

    RispondiElimina
  2. Cara A.
    so che è difficile a volte ma spesso è la cosa migliore.. sorridere davanti agli altri, sembrare di essere felici.
    Per la vacanza.. penso che forse potrebbe anche riavvicinarvi. Partirà per le vacanze... è tanto difficile provare a mettere da parte i pensieri negativi e provare a stare bene con lui? Non so come sia la situazione..
    è brutto che chi SA, ci mette in difficoltà, forse loro pensano di aiutarci ma in fondo non è così. Lui lo fa dandoti del normale cibo.. il mio chiedendomi sempre di anadre al lago a prendere il sole.. ogni volta rispondo male e mi fa male solo che rispondo d'istinto me la prendo con lui che continua a chiedermelo pensando di fare del bene e di aiutarmi.. e io me la prendo con lui. Ti capisco.. capita anche tra me e il mio ragazzo. Vorrei essere una persona normale.. senza tutte queste fisse. :(
    Ti stringo forte!
    Laretta

    RispondiElimina
  3. Tesoro mi dispiace tantissimo!!! purtroopo e per firtuna nn riescono a capire gli stati d animo.
    Dico per foetuna per he se tutti ci dessero corda per me saremmo gia morte anche se e' brutto dirlo e' la verita'.
    Ti stringo forte

    RispondiElimina
  4. I disturbi alimentari sono una vera merda. Non c'è altro da dire. E la cosa veramente bruta è che finiamo col ferire le persone che ci vogliono bene perchè davvero non riescono a capire.
    Ti stringo

    edie

    RispondiElimina
  5. Tesoro, l'anoressia purtroppo è questa. E ti posso assicurare che accettare di mangiare certi cibi è ancora difficile per me che peso nonsoquanto più di te, anche se "anoressica" è l'ultima cosa che sembro. Sembro piuttosto l'altra faccia della medaglia, una ragazza che sta più che bene. La gente non comprende perchè io mi faccia tanti problemi nel mangiare del pane o della pasta...eppure è così. Sento che "lei" non mi ha mai abbandonata, come se si fosse radicata nella mia mente e non se ne fosse più andata... e quando mi capita di mangiare poco o niente riesco a percepire la forza che avevo quando riuscivo a digiunare, o camminavo ore con poco cibo nello stomaco. E mi piace da morire sentire quella forza...quindi, ti posso capire credimi. Io sono ancora 4 anni che mi rifiuto di mangiare fuori una pizza in compagnia, un gelato o qualsiasi schifezza...mi ci rifiuto.
    Il tuo ragazzo conoscendoti meglio di chiunque altro doveva capirti ieri...hai avuto ragione a non cedere, perchè per te cedere voleva dire andare contro te stessa e non lo hai fatto. Io avrei agito allo stesso identico modo... anche se poi finiamo per accusare noi stesse come sempre perchè gli altri non capiscono che noi vediamo il cibo come un ingrassante-istantaneo, o anche un veleno a volte.
    E' capitato a noi, non lo abbiamo scelto...e non devi sentirti in colpa tesoro. Chiarirete, fidati che chiarirete e lui verrà a scusarsi...non hai fatto niente di male.
    Ti abbraccio fortissimo <3

    RispondiElimina
  6. Tienitelo stretto piccola,
    perchè avere una compagna con un DCA non è sicuramente il sogno di nessuno...
    L'anoressia è questo: lei, e nessun'altro.
    Ti strapperà via tutto e tutti senza che tu te ne accorga..
    Ti prego fai qualcosa, prima che sia troppo tardi.
    Tu lo ami, vero?

    E allora lasciati aiutare..

    RispondiElimina
  7. L'importante e che tu non rimanga sola..

    il problema lai compreso ma non riesci ad afforontarlo..
    allora cerca il sostegno di qualcuno...
    non sobbarcarti il peso dei peccati solo sulle tue spalle.

    ti stringo forte ♥

    RispondiElimina